COMUNICATO

Qualche organizzazione sindacale già proclama di essere l'unica a crescere in provincia di Bari e BAT e che addirittura la Federazione Gilda Unams avrebbe avuto un crollo a livello nazionale. Capisco bene che dà fastidio a questo sindacato aver perso in Puglia tutto il settore Università che in noi ha trovato coerenza e professionalità, capisco bene che aver perso la gran parte degli iscritti di Taranto e provincia a nostro favore possa aver creato qualche problema. Certamente questo dovrebbe essere un campanello di allarme per coloro che hanno perso la fiducia di tantissimi tesserati e non per noi! Giusto per smentire un po' di dati, si grida vittoria quando ancora devono pervenire tutti i dati di centri come Molfetta, Terlizzi, Ruvo, Giovinazzo, Bisceglie, dove lo scrutinio è stato rinviato per l'arrivo del Santo Padre. Da quanto ci risulta, nonostante i pochi mezzi a disposizione, senza le pressioni di nessun dirigente scolastico a nostro vantaggio, anzi al contrario, non solo confermiamo il dato della scorsa volta, già lusinghiero, ma stiamo avendo una crescita quasi ovunque. In tantissime scuole abbiamo 2 RSU su tre (Tedone e Cotugno-Carducci di Ruvo, ma anche Fiore di Bari, II C.D. di Modugno, Vaccina di Andria, in alcune scuole a Putignano) Abbiamo per la prima volta RSU ad Altamura, a Sannicandro e a Mola, ma anche in scuole dove non c'eravamo come a Triggiano, a Bari città e a Locorotondo. Triplichiamo i consensi a Barletta ed Andria. Nonostante questo, qualcuno vanta di essere l'unico sindacato a crescere a Bari e Bat.  Aprendo il capitolo Università, per la prima volta abbiamo RSU al Politecnico e siamo in assoluto la lista più votata all'Ateneo di Bari!  A livello nazionale i dati in nostro possesso ci danno conforto, in 1275 scuole dove abbiamo liste FGU siamo già a 25396 voti, di liste ne abbiamo presentate quasi 4200, molte di più rispetto alla scorsa volta (quando prendemmo 61000 voti) e non ci vuole una laurea in scienze statistiche per fare una proiezione, ma per prudenza e correttezza vi daremo informazioni fra qualche giorno quando i dati saranno certi. Sappiamo bene che qualcuno vuole la nostra scomparsa, forse perché diamo troppo fastidio ai dirigenti, loro amici, o contrastiamo nelle contrattazioni dove troppo spesso il personale docente viene penalizzato. Noi ci saremo sempre finché avremo la forza per affermare i valori di trasparenza, correttezza e legalità!

prof. Vito Carlo Castellana